Laboratorio di salute olistica

I Fiori di Bach

 “Non si dovrebbe intraprendere la cura di una parte senza tener conto del tutto. Non dovrebbe venir fatto alcun tentativo di curare il corpo disgiunto dall’anima e per ottenere la salute della testa e del corpo è necessario cominciare curando la mente. Questo è il grande errore dei nostri giorni nella cura del corpo umano, che i medici per primi fanno separando l’anima dal corpo”. Platone (427-347 a.C.)

Ogni guarigione, intesa come comprensione e trasformazione di stili esistenziali (mentali, emozionali e relazionali) disfunzionali, ha bisogno di un sostegno specifico per il tipo di situazione che la persona sta affrontando e per il suo modo particolare di viverla. É questo il senso ultimo non solo di una psicoterapia ma di qualunque percorso di guarigione: sostenere un processo di cambiamento che permetta un contatto più spontaneo con se stessi e con gli altri e una qualità di vita più soddisfacente.

Che cosa sono i Fiori di Bach?

Fiori di BachEdward Bach, medico inglese, verso le fine del 1800 scoprì che alcuni fiori e piante hanno la capacità di facilitare questo tipo di processo. Dedicò la sua vita a cercare, sperimentare su di sè e curare le più diverse situazioni di malattia fisica e di sofferenza emotiva ottenendo importanti risultati. Da allora la floriterapia si è diffusa nei più diversi ambiti di cura integrandosi con gli approcci farmacologici tradizionali. I suoi meccanismi d’azione sono oggi avvallati e resi più comprensibili dalle recenti scoperte nell’ambito delle neuroscienze, della medicina vibrazionale e della fisica quantistica.

Bach partì da un fondamentale presupposto: la causa di ogni malattia che si manifesti nel corpo va cercata in un altro livello di comprensione. Il sintomo fisico è la forma, “densa”, visibile e palpabile, che uno stato di sofferenza emozionale e psichica antecedente ha assunto nel tempo, perchè non risolta. Può trattarsi di un processo molto rapido per i sintomi acuti o possono volerci anni per le forme croniche e più gravi, ma il meccanismo di fondo è lo stesso: un conflitto insorge nella matrice psichica ed emozionale dell’organismo – spesso in concomitanza con eventi traumatici o comunque conflittuali – e se non viene riconosciuta e affrontata a questo livello si struttura in un disturbo fisico.

Quale conflitto? Per Bach, la malattia si origina a partire da una scissione tra essenza e personalità: possiamo definire la prima come l’insieme di quelle predisposizioni, talenti originari, verità interiori.. che abbiamo bisogno di esprimere e realizzare nel corso della vita per poter Stare Bene; e la seconda, come l’insieme dei comportamenti appresi, i valori, le credenze e i ruoli che nel tempo assumiamo per poterci adattare al nostro ambiente di riferimento. Se essenza è “ciò che io sono più autenticamente”, personalità è “ciò che ho imparato ad essere”; se la prima tende a manifestarsi sottoforma di intuizioni, come una voce interiore che si staglia sul rumore di fondo dei pensieri e delle emozioni richiamando la nostra attenzione su ciò che è più autenticamente vero per ciascuno di noi, la seconda agisce come un pilota automatico programmato a partire da aspetti biografici e relazionali contingenti. L’essenza segna la rotta ideale del cammino individuale, la personalità è la strada che percorriamo e che può portarci o allontanarci da lì.

Come agiscono?

Secondo Bach, la malattia insorge dal momento in cui la strada smette di seguire la rotta che le è più consona: è la scissione tra le due e l’allontanarsi della personalità dalla sua essenza. Ma la malattia è anche il segnale che ci permette, decifrandolo, di riconoscere questa frattura e agire per ricucirla. I fiori di Bach sostengono questo processo aiutando la persona a ri-orientare la personalità verso l’essenza: come coordinate di una mappa di guarigione, informano l’organismo rispetto ai temi “psico-emotivi” (paura, senso di colpa, vergogna, disperazione, esaurimento, dubbio, rabbia, ecc…) da armonizzare e agiscono interiormente su questi.

I fiori di Bach sono un valido supporto ad un percorso di psicoterapia e non interferiscono con eventuali farmaci di sintesi.

Fiori di Bach - Bach flowers remedies“I metodi materialisti attuali non arriveranno mai alla radice della malattia per la semplice ragione che la malattia, alla sua origine, non è materiale. Ciò che noi conosciamo della malattia è l’ultimo effetto prodotto nel corpo, la risultante delle forze che agiscono per lungo tempo e in profondità, e anche se la sola terapia materiale è apparentemente coronata dal successo, in realtà si tratta di un sollievo passeggero, se non si è eliminata la causa reale della malattia”. E.B.

“Dietro a ogni malattia ci sono le nostre paure, le nostre ansie, i nostri desideri, le nostre preferenze e le nostre antipatie”. E.B.

Dt.ssa Silvia Riccamboni

Il sito potrebbe contenere cookies per la presenza di link esterni. Continuando la navigazione si accetta quanto scritto. Per saperne di più

Il sito potrebbe contenere cookies per la presenza di link esterni, nel qual caso le terze parti sono titolari autonomi del trattamento. Si rimanda alla loro privacy policy per ogni chiarimento.

Chiudi