Laboratorio di salute olistica

La presenza

gregory-colbert-ashes-and-snow-ixLa prossima volta che sei con qualcuno, fai tutto ciò che puoi affinchè quella persona possa veramente sentire che tu sei lì con lei.
Offrile il dono più prezioso del tuo contatto, della tua presenza e del tuo amore.
Guardala gentilmente negli occhi, toccala delicatamente, ascolta attentamente ciò che sta dicendo. Permetti alla sua esperienza personale -al modo in cui questa persona dà un proprio significato alla realtà e un senso alla propria vita -di entrare in te…senza alcun bisogno di cambiare ciò che c’è, di capirlo, di trasformarlo, o discuterne.
Fai del tuo meglio per mettere da parte la tua aspettativa che l’altro si manifesti a te nei tempi in cui vorresti che lo facesse.
Guarda l’altro non come se fosse meramente un oggetto della tua osservazione, o un“ricettacolo” che possa colmare i tuoi bisogni, ma come un maestoso soggetto a pieno titolo… che come te sta lottando sul sentiero dell’amore nel suo proprio modo.

Osa guardare ciò che sta accadendo davanti a te come un puro miracolo, esattamente così com’è.
Permetti all’altro di essere importante per te, corri il rischio che la vera intimità chiede, come se “questo”fosse davvero l’ultimo momento che puoi passare con quella persona.
Perchè di fatto potrebbe anche esserlo. E se non adesso, magari presto o prima di quanto tu lo voglia.

Lui, o lei, è così prezioso/a, così unico, così eccezionale anche nella sua capacità di scatenare il nucleo della tua più profonda vulnerabilità.
Sii disposto a vedere anche questo come una grazia sotto mentite spoglie che ti viene fatta, che prende la forma di una tremenda provocazione solo per ricordarti qualcosa di molto importante che hai dimenticato sulla natura dell’amore.

Forse non hai bisogno di “aggiustare”,“guarire”,”curare” o “insegnare” qualcosa all’altro, né di “trasmettergli” qualche sorta di favoloso stato spirituale.
Soltanto un attimo della tua umile, tenera, dolce presenza è abbastanza, molto più che abbastanza.
Sii semplicemente lì. Pienamente.

Sospendi qualsiasi cosa tu pensi di sapere a proposito dell’altro, soltanto per “questo” momento.
La verità è che tu non l’hai mai incontrato prima.
Metti da parte la fantasia che tu “sei in relazione” con questa persona e incontra colui, o colei, che sta di fronte a te veramente per la prima volta.

Autore: Matt Licata
Traduzione di Kishori

Questo testo viene utilizzato come fonte di ispirazione e meditazione nei gruppi di Massaggio Olistico tenuti da Kishori a Padova.

Il sito potrebbe contenere cookies per la presenza di link esterni. Continuando la navigazione si accetta quanto scritto. Per saperne di più

Il sito potrebbe contenere cookies per la presenza di link esterni, nel qual caso le terze parti sono titolari autonomi del trattamento. Si rimanda alla loro privacy policy per ogni chiarimento.

Chiudi